ULTIMISSIME NOTIZIE
tratto da L'Espresso di domenica 23 settembre 1990 (Anno XXXVI - N. 38)

Apriamo questo telegiornale con le notizie dall'interno. Viva preoccupazione in tutto il paese per la situazione degli ostaggi italiani in Calabria. Una delegazione di Locri ha chiesto al ministro De Michelis perché invece di mandare navi in Iraq non le manda a Crotone. La risposta di De Michelis è stata: «Trovate il petrolio e poi ne riparleremo».

* * *

Alla notizia che la Coca-Cola sta rifornendo di bibite ghiacciate l'esercito americano in Kuwait, alcuni abitanti di varie città italiane, tra cui Genova, hanno dichiarato guerra all'Iraq e hanno chiesto di arruolarsi nei marines. «È più facile che arrivi la Coca-Cola nel deserto piuttosto che l'acqua da noi», ha detto il portavoce degli Assetati Organizzati. Intanto è stata smentita la voce che nel porto di Genova siano apparsi degli iceberg alla menta. «È un miraggio assai frequente nelle zone aride», ha detto il ministro della Protezione Civile, invitando a mangiar più sale perché contiene iodio.

* * *

La polizia di Napoli ha stroncato un colossale traffico di spazzatura con base a Castellammare. La spazzatura, nascosta dentro containers, proveniva da varie città americane, e veniva poi distribuita dalla camorra nei cassonetti napoletani, e subito appaltata. La spazzatura, del tipo "Hamburger Chow", ottenuta tagliando rifiuti di fast-food con resti di ristorante cinese, è particolarmente maleodorante e pericolosa se usata in dosi massicce. La polizia è giunta al brillante ritrovamento dopo che un cane antidroga in servizio al porto di Napoli era svenuto annusando un container. La spazzatura sequestrata è stata già buttata nel Po.

* * *

Proseguono le clamorose rivelazioni sulla Resistenza. Un testimone oculare ha dichiarato che a Marzabotto, dopo il noto incidente diplomatico in cui persero la vita alcuni civili italiani, Franz Kappler fu selvaggiamente aggredito da un cane del paese, uno spinone di nome Bull, che gli morse uno stivale di ordinanza. Tutti i cani di Marzabotto sapevano dell'accaduto, ma neanche uno ululò. Ugo Intini ha così commentato la notizia: «Il filo rosso che collega l'Emilia a Saddam Hussein è sempre più chiaro». Un brigatista pentito ha inoltre dichiarato che nel 1974, volendo rinunciare alla lotta armata, si recò in campagna per buttare il mitra in un fiume, ma per ben cinque volte un cane si tuffò e glielo riportò. Il cane era uno spinone e abbaiava con forte accento emiliano.

* * *

Il ministro Cirino Pomicino ha annunciato una nuova manovra di accattonaggio che porterà cinquantamila miliardi alla traballante economia del quinto impero industriale del mondo. Sono contemplate tre ipotesi. Nella prima ipotesi è prevista una tassa immobiliare sulle case occupate, a carico degli occupanti. Nella seconda ipotesi ci sarà un lieve ritocco al contratto dei metalmeccanici, che dovranno restituire gli stipendi dell'anno scorso. La terza ipotesi, quella che Cirino Pomicino restituisca i soldi dell'Irpiniagate, è stata definita «suggestiva ma di impossibile attuazione».

* * *

Dopo i numerosi suicidi con gas di scarico dei giorni scorsi, la Fiat ha annunciato la creazione di un nuovo optional, una marmitta rientrante che spande il gas nell'abitacolo senza dover ricorrere a tubi e manovre complicate. Il primo modello è stato collaudato con successo su un cassaintegrato.

* * *

Umberto Bossi e Roberto Formigoni, i Ku Klux Brothers, hanno scritto una Storia d'Italia per le scuole. Molte sono le sorprendenti verità storiche riportate alla luce dal testo. Tra l'altro nel primo volume si dimostra che i fondatori di Roma, Romolo e Remo, erano in realtà due rappresentanti di Cremona, che il vero nome dl Attila era Salvatore D'Attilio e che l'Impero Romano crollò perché eleggeva imperatori extracomunitari. Si attende con ansia il volume sul Risorgimento.

* * *

Sport: l'onorevole Gava, intervistato sull'impressionante aumento dei delitti nel sud registrato da quando lui è ministro dell'Interno, ha dichiarato: «Sapevamo di poter far bene, ma non mi aspettavo un risultato così clamoroso. Sono molto contento dei miei ragazzi. Appena avranno assimilato gli schemi, penso che la mia zona farà faville».

* * *

Concludiamo il telegiornale con un accenno ai principali programmi della serata: io vado al cinema, Lilli Gruber va a ballare e Vespa e Sodano vanno in macchina a far pernacchie ai travestiti. Buonanotte.


Stefano Benni