LE RISPOSTE RICEVUTE GIOVEDÌ 20 APRILE 2000

Perché da quando racconto la storia di Achille ed Ettore a tutte le mie amiche le porto inevitabilmente a letto?
Marco Ottaviani

Perché ti addormenti e sogni tutto.

Sono una ragazza sarda. Precisamente di Baratili San Pietro. Leggo i tuoi libri da quando ero bambina. E a dire il vero sono anni che spero di incontrarti a Su Pallosu, ma per ora nulla di fatto. Spero almeno di avere qualche possibilità a Putzu Idu il 15 luglio. Ti piace la vernaccia?
E poi mi piacerebbe sapere una cosa (premettendo che sono innamorata della mia bella isola, e delle coste della provincia di Oristano): perché tra tanti luoghi pieni di magia proprio il mare di Putzu Idu, Su Pallosu, San Giovanni...?
A presto.
Federica (piccola apprendista baol)

Vivi lì e chiedi dov'è la magia? La Sardegna non è un'isola, è una strega.

Dimmi tre parole a caso...
Cinzia

Proprio a caso?

Grande Stefano, come stai??? Ho una domanda molto importante per te: anni fa, a tarda notte, la RAI mandò in onda una commedia teatrale che solo grazie ai titoli di coda scoprii essere tua, da allora sto cercando ovunque la VHS di questa opera (BELLISSIMA)... di cui purtroppo ignoro il titolo: mi puoi aiutare, mi sai indirizzare, chi è che la pubblica e, soprattutto, esistono altre trasposizioni teatrali di tue opere o commedie teatrali scritte proprio da te??? Se sì, come posso fare a reperirle??? Grazie a presto
Damiano

Credo che sia "Amlieto". Puoi rivolgerti al Teatro dell'Archivolto di Genova. Loro possono aiutarti.

In alcuni tuoi libri parli della triste realtà dei supermercati, ma sugli stessi scaffali, assieme ai tonni e alle anguille, ci sono i tuoi libri (costano il 20% in meno che in libreria).
È un po' contraddittorio, come lo vivi?
Marco Morini

La vivo male. Non perché i miei libri non debbano andare nei supermercati, i lettori dei supermercati sono come gli altri. Il fatto è che, vendendo a basso prezzo, ammazzano le piccole librerie. Per i miei libri ho stabilito un tetto di copie per i supermercati, ma è difficile controllare. Dovrò pensare a qualcosa...

Posso pagare per la mappa nootica... non per niente sto facendo la gavetta da diavolessa! Sto imparando da Carmilla.
Decidi tu la forma di pagamento!
Apprendista diavolessa

Pagamento in Samba.

Sei l'uomo ideale del terzo millennio.
Ti mando tanti ........... e tante coccole.
Saluti a Fabio
P.S. Sono miliardaria.
Serena

Ho preso informazioni. Hai un chiosco di gelati... E' più di quanto speravo.

Qualche domandina tecnica al Benni pescatore.
Sandro Veronesi riferisce che una volta portasti la tua nipotina a pescare vicino a Bologna e un inquietante pesce-siluro di due metri, acquattato sotto l'acqua, al bordo del laghetto, la guardava concupiscente.
E' vero? E' lo stesso mostro che Francesco Guccini chiama "la Borda" ed assicura viva, cibandosi esclusivamente di bambini curiosi, nelle acque del fiume Limentra?
Hai mai pescato pesci come quello di "Radiofreccia"? Se sì, che pastura usi?
Stevan Ciofanskj

Il pesce che ho visto è il fratello minore del pesce di Guccini. Si pesca mettendo sull'amo un maiale intero, con maschera e pinne.

Caro Stefano,
sono un tuo lettore di destra.
Sono razzista, e se tu non lo sei ti invito a vivere per un mese a casa mia, con quel nigeriano di Mc Kenzie e relative prostitute che a tutte le ore rompe le balle. Sono poco tollerante, vorrei salire al piano di sopra con un mitra quando la notte mi svegliano. Sono stato al centro sociale Forte Prenestino a Roma e mi ha fatto schifo, non ci metterò più piede dentro, e speriamo che gli altri non siano quell'immondezzaio che ho visto. Mi piace la vita comoda macchina palestra cellulare ecc ecc. Spesso leggendo le sue opinioni su giornali o riviste sono completamente in disaccordo con Lei.
Mi sa spiegare come mai non posso fare a meno di leggere qualunque piccola poesia romanzo didascalia che trovo, e sono impazzito per le Sue opere?
P.S. Naturalmente mi ero scordato di dirti che non abito col nigeriano, ma purtroppo me lo trovo all'appartamento a fianco...
Fabio

Non esistono scrittori "di sinistra" dalla prima all'ultima riga che scrivono. E tu non sei così di destra come vorresti credere e far credere. Inoltre McKenzie, come dice il nome, non è nigeriano, è canadese. Togliti quegli occhiali neri.