[an error occurred while processing this directive] StefanoBenni.it - La tribù di Moro Seduto - Dove sono cosa fanno


Stefano Benni presenta... La tribù di Moro Seduto - Dove sono cosa fanno

[ Sito “Validato W3C” — Risoluzione 800×600 — Hosting: OVH.it — WebMaster: Fabio Poli — e-mail: info@stefanobenni.it ]

I N D I C E
Una Dc tutta nuova
Gli Agnelli a Gabicce
Enrico, abbiamo il 51%
Dove sono cosa fanno
Giulione e i sacrifici
Fanfani, il fungo marziano
Economia domestica
Arrivano i tecnici
Tanassi con le ali
Caro Enrico...
L’amico americano
La grande stampa
Mi gioco il banco (di Napoli)
Per un King Kong italiano
Racchetta nera
L’ultima cena di Zac
Tema: è Natale
Le favole di nonno Gianni
Amen
Cuore di manager
La vendetta di Donat-Cattin
Mondazzoli e Rivori
Spennacchiotti all’Inquirente
Andreotti e Nembo Sid
Arrivano gli indiani
Laggiù nel Far-West
Autoblindocritica
Tutti gli indiani del presidente
Direttissima
Handicap o cavallino?
Come vivi la tua crisi
C’è operaio e operaio
Gesù, che passione
Incontriamoci
Siamo tutti in procinto
Visita guidata alle bellezze di Roma
Estate: tempo di vacanze. Dove va, cosa fa, la gente che conta (i soldi). Vi risponde la nostra rubrica mondana.
Alle Bahama visto Attilio Monti che è venuto in queste isole con l’intenzione di chiudere una grande catena di supermercati. Le autorità locali sono vivamente interessate all’iniziativa, che permetterebbe tra l’altro il licenziamento di ben 3000 lavoratori locali. Monti, elegantissimo, indossava un paio di bermuda carta da zucchero e una maglietta con la scritta «saldi». Visto anche il re della gomma, l’americano Richard, con quattro figli cingolati più uno di scorta, Rex Harrison ed Elsa Martinelli.
A Portofino visti Richard Burton con una coppia di levrieri e Angelo Rizzoli con il cane Gluck. Il cane Gluck è una delle attrazioni dei villeggianti. Il suo padrone lo ha addestrato ad andare a comprare i giornali. Gli ordina, «vai Gluck», e quello parte con i suoi soldini in bocca, e torna col «Corriere», oppure col contratto d’acquisto di un intero giornale locale. Recentemente è stato visto nei corridoi del «Giorno» mentre portava via in bocca un capocronista come una pernice. Visti anche il conte Nuvoletti Perdomini, Christiaan Barnard e signora, Mauro Leone, Massimo Inardi, Gino Bartali e il trio acrobatico Codonas. A Porto Cervo, in Sardegna, visti Padre Eligio, Elsa Martinelli, Gil il parrucchiere delle dive, Marcel il truccatore delle dive, Cecconi il benzinaio delle dive, Ira Fürstenberg col suo ultimo accompagnatore, Gianni Rivera con la sua ultima fiamma, Francesco D’Ambrosio con le sue ultime 1000 lire. Vista la contessa Elvina Pallavicini- Rospigliosi- Torlonia e il cugino Falcone Pallavicini- Rospigliosi- Torlonia- Cuccureddu- Scirea- Ruspoli- Causio- Boncompagni- Ludovisi- Antognoni- Bettega.
A Forte dei Marmi il jet-set internazionale si è riunito nella villa del conte Ottavio della Squama Bufalino per festeggiare la contessina Maggioranza della Squama Bufalino che compiva 18 anni. Notati tra gli altri il neo deputato Luigi Rossi di Montelera, della Martini & Rossi, in compagnia di una splendida oliva nera, Elsa Martinelli e numerosi deputati fascisti, come si poteva notare dai numerosi cinturoni con pistola in mostra sugli attaccapanni. Dopo un rinfresco a base di caviale russo dissidente, il rampollo della dinastia, Paolo Maria Deficit della Squama Bufalino, sette anni e mezzo, ha recitato una poesiola sui pericoli dell’assenteismo.
Hanno chiuso la serata un duello tra due generali d’aviazione, uno dei quali aveva detto «però, in fondo, questo aborto...», e il documentario Tarquinia necropoli etrusca.

A Saint Moritz l’avvocato Giovanni Agnelli ha offerto una cena fredda al ristorante più esclusivo del mondo, il Lupo bianco, sul picco del Corviglia. Al ristorante possono accedere solo i soci. Per diventare soci bisogna avere fatto almeno un crack da un miliardo o avere un deficit d’azienda superiore ai 50 miliardi di lire. Il posto era stipato fino all’inverosimile: notati Michele Sindona, Adolfo Crociani, Felice Riva e alcuni grossi editori italiani. L’avvocato, pur protestando e asserendo che la Fiat non è più sua, ma metà degli americani e metà di Bertagni (ramo tortellini), non è stato accettato perché considerato solvente e gentilmente cacciato fuori all’addiaccio. Gli ospiti dell’avvocato, bloccati a quota 3000, hanno ugualmente consumato una cena fredda a base di polpette di neve e pelo di sciarpa. Notati fra gli altri Elsa Martinelli e l’attrice Brigitte Bardot, con al naso due bellissimi moccoloni ghiacciati in pendant. La Bardot era col suo ultimo accompagnatore, Jean Bouleron, re della salsiccia francese ed erede di una fortuna valutata 60 milioni di maialini.
A Cattolica, al dancing Carillon, i sottosegretari democristiani hanno vinto il premio per la comitiva più numerosa. A Riccione, grande agitazione sulla spiaggia per un annuncio dato dall’altoparlante. L’annuncio diceva «nella zona del bagnino Gino è stato smarrito un bambino. Risponde al nome di Amintore, indossa un costumino blu e dice: “Lei non sa chi sono io”. I genitori, o comunque gli interessati, sono vivamente pregati di venirlo a ritirare». Fanfani frequenta tutte le sere il dancing La Lanterna dove fa le ore piccole in compagnia di missini e missine (miss molto piccole, adatte alla sua taglia).

A Marbella, in Spagna, affacciato su un mare di diamante, il ristorante più «à la page» del momento è il Cocorito. Ambiente esotico, palme tra i tavoli e scimmie nella maionese. Il proprietario è uno spagnolo dal sorriso gitano, Juan Lemoneros, ex mercenario, ex playboy, ex arbitro di calcio, ex spia del regime. In cucina la moglie Eleumira, ex amante di Franco, una donna con la secca bellezza delle quarantenni che giocano ancora a tennis. Piatti da non perdere: il risotto tutto mare (con pomodoro, preservativi, bucce di cocomero, gamberetti e metano), la cernia garrotata, l’aragosta alla boia. Per finire, crema selvaggia e profiteroles Gava. Tra i tavoli Paco, cameriere andaluso, ex falangista, ex questurino, dalla battuta pungente, dal sorriso smagliante, pronto a sfregiarvi se mangiate con le mani. Assidui: Elsa Martinelli (lo chef le ha dedicato una salsa), Ira Fürstenberg (lo chef le ha intitolato un arrosto), Umberto Agnelli (lo chef gli ha tirato in faccia una pizza). Prenotare o travestirsi da colonnello.