[an error occurred while processing this directive] StefanoBenni.it - La tribù di Moro Seduto - Andreotti e Nembo Sid


Stefano Benni presenta... La tribù di Moro Seduto - Andreotti e Nembo Sid

[ Sito “Validato W3C” — Risoluzione 800×600 — Hosting: OVH.it — WebMaster: Fabio Poli — e-mail: info@stefanobenni.it ]

I N D I C E
Una Dc tutta nuova
Gli Agnelli a Gabicce
Enrico, abbiamo il 51%
Dove sono cosa fanno
Giulione e i sacrifici
Fanfani, il fungo marziano
Economia domestica
Arrivano i tecnici
Tanassi con le ali
Caro Enrico...
L’amico americano
La grande stampa
Mi gioco il banco (di Napoli)
Per un King Kong italiano
Racchetta nera
L’ultima cena di Zac
Tema: è Natale
Le favole di nonno Gianni
Amen
Cuore di manager
La vendetta di Donat-Cattin
Mondazzoli e Rivori
Spennacchiotti all’Inquirente
Andreotti e Nembo Sid
Arrivano gli indiani
Laggiù nel Far-West
Autoblindocritica
Tutti gli indiani del presidente
Direttissima
Handicap o cavallino?
Come vivi la tua crisi
C’è operaio e operaio
Gesù, che passione
Incontriamoci
Siamo tutti in procinto
Visita guidata alle bellezze di Roma
Siamo riusciti a intervistare l’onorevole Giulio Andreotti. Egli, con l’abilità e la concretezza che tutti gli riconoscono, ha risposto alle nostre domande, esponendo il programma della Dc per salvare il paese. Ecco il testo dell’intervista.
D. Onorevole Andreotti, come conta di risolvere il problema della disoccupazione?
R. Non chiedetelo a me. Chiedetelo agli svizzeri e ai tedeschi. Tra un mese partiranno i primi treni piombati con emigranti volontari.
D. E il problema della scuola?
R. Circolare!
D. La circolare Malfatti?
R. No, 2000 poliziotti con manganelli, e poi sciogliere l’assemblea e circolare ragazzi, circolare, niente assembramenti.
D. E il problema della polizia?
R. Bisogna rafforzarla. Ci penserà Cossiga. Verranno create squadre speciali in borghese. L’uniforme sarà un maglione bianco con una riga nera per gli appuntati, due righe nere per i brigadieri, e i capitani saranno in smoking. Verranno proibite tutte le manifestazioni e i cortei, e tutte le sfilate. Le collezioni autunno-inverno delle sorelle Fontana verranno disperse a manganellate e lacrimogeni.
D. E il problema della mafia?
R. La mafia è sotto controllo. Nel nostro partito abbiamo una commissione di esperti che la conosce come le sue tasche.
D. E il problema del Sid?
R. Sarà risolto con la creazione di un corpo speciale, il Supersid, che avrà il compito di controllare che non vi siano deviazioni e infiltrazioni nel Sid.
D. E chi controllerà il Supersid?
R. Questo è il trucco. A controllare il Supersid ci sarà un Nembo Sid segreto, con un Macistesid supersegreto, i cui rappresentanti porteranno un cappuccio nero e una maschera da Befana, e saranno coperti dal segreto militare.
D. Come saranno composti questi organismi?
R. Posso dire solo che saranno controllati da una giuria formata da un notaio, da Gianna Serra, da Carlo Bo, da uno stilista di moda, da un ex repubblichino e da un massone. A sua volta questa giuria sarà spiata da La Malfa con il cannocchiale. La Malfa sarà seguito giorno e notte da un questurino in lambretta. Il questurino sarà controllato da un capitano dei carabinieri nascosto dietro a un giornale tenuto alla rovescia. Il capitano dei carabinieri renderà conto a me personalmente.
D. E lei a chi renderà conto?
R. Al segreto militare.
D. E l’opposizione del Pci?
R. Criticatela, criticatela. Quando i comunisti saranno al governo, la rimpiangeremo un’opposizione cosl.
D. E i fascisti?
R. I fascisti non esistono più. Democrazia nazionale è un partito democratico, che dà ampie garanzie. L’ordine è: usate la testa, non il manganello. Per questo ce l’han tutti fasciata. Almirante ormai è isolato, si deve far le micce in casa con le stringhe delle scarpe. Ordine nuovo è tutto in Spagna a fare pizze. Plebe vuole andare con i radicali. Uno sfacelo.
D. E la scala mobile?
R. La scala mobile è un problema molto importante. Ne voglio parlare con i sindacati tutti i giorni. Poi, di notte, la sistemo come pare a me.
D. E gli interessi dei lavoratori?
R. Non lo so. Dipende dalla loro banca.
D. Onorevole, non intendiamo gli interessi bancari.
R. Ah. Non avevo capito. Io, comunque, consiglio ai lavoratori di non tenere i miliardi in banca, ma di investirli.
D. E la programmazione industriale?
R. Ci pensa il mio staff di tecnici. I miei prodi.
D. Prodi con la maiuscola o con la minuscola?
R. Con la maiuscola. Perché storce la bocca?
D. E i processi per le stragi? E i processi per i grandi scandali?
R. Verranno portati avanti.
D. I processi?
R. No, le stragi e i grandi scandali. Il nuovo piano per la strategia della tensione, allo studio all’ufficio Superextra Sid, prevede grandi investimenti nel 1977. Altrettanto buona la situazione per gli scandali. Direi che in quest’ultimo settore l’Italia è all’avanguardia, sia per la ricchezza delle materie prime, sia per l’abbondanza di personale specializzato e per le tecniche di produzione.
D. Onorevole, lei è sicuro di avere la fiducia dei lavoratori?
R. Sicurissimo. Proprio ieri Umberto Agnelli mi ha prestato le chiavi della sua 500.
D. Onorevole, grazie dell’intervista.
R. Mi dispiace di non poter dire di più, ma da qualche settimana sono affetto da un fastidioso segreto militare.
Grazie e buon governo.