Stefano Benni presenta... La Bacheca Telematica

[ Sito “Validato W3C” — Risoluzione 800×600 — Hosting: OVH.it — WebMaster: Fabio Poli — e-mail: info@stefanobenni.it ]

 Per leggere i messaggi inviati dopo il 30 Dicembre 2010, clicca qui... 


Giovedì, 30 Dicembre 2010 — ore 14:03
Comunismo (parafrasando Anima di Stefano Benni)

Comunismo
ti sembran tempi per parlar
di comunismo?
non ci sono proletari
che lo richiedono
preferiscono le lotterie
è fuori moda il comunismo.

Comunismo
se va in crisi l’idea
non servono analisi
i politici si arrendono
non ci sono filosofi
non si rifonda il comunismo.

E ci sono paesi
senza comunisti
ed un paese
con milioni di comunisti
ma si dividono
tra pochi miliardari
e masse di precari
non si vede il comunismo.

Ma io l’ho visto una volta il comunismo
mondo d’eguali e diversi
come un giardino multicolore
ho chiesto d’entrare
hanno risposto
ch’era solo un sogno
mi sveglio di colpo
e sto in un attimo
tra le macerie d’un muro
è utopico il comunismo.

Comunismo
c’erano grandi idee
in partiti meccanici
e un grande partito
sepolto senza onori
e un vuoto d’ideali
tra i suoi eredi
è uno spettro il comunismo.

E ci sono paesi
con i disoccupati
e continenti
con milioni d’affamati
e quando si muovono
in cerca di pane
c’è un grande traffico
e tragedie umane
c’è chi piange
e chi no
ma nessuno sa
come venirne a capo
che fare
senza il comunismo?

Marcello Vasselli
e-mail: ma.va_@alice.it


Lunedì, 27 Dicembre 2010 — ore 18:48
gentile Stefano,

sono uno studente della facolta’ di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, e ho scelto di analizzare un racconto de "il bar sotto il mare"
Il mio professore di storia della cucina, Alberto Capatti, chiede di fare un’ analisi approfondita di un testo a nostra scelta consistente nel prendere tutti i temi possibili legati ad usi e culture gastronomiche e localizzarli storicamente spiegandone la natura.
Dopo aver letto il suo libro, che ho trovato realmente divertente e ricco di riferimenti, ho scelto il racconto di Gaspard Ouralphe perche’ il piu’ interessante da analizzare appunto per l’ampio ventaglio di citazioni culinarie.
La mia domanda e’: se le inviassi alcune parti a me non troppo chiare, potrebbe darmene una spiegazione un po’ approfondita o per lo meno allegarmi una sorta di bibliografia alla quale poter far fede?
La ringrazio infinitamente del suo tempo.

cordiali saluti

Giulioantonio di sabato
giulio di sabato
e-mail: giuliokic@gmail.com


Giovedì, 23 Dicembre 2010 — ore 12:56
tanti auguri di buone feste sempre ascoltando il mitico giggi
http://www.youtube.com/watch?v=p4sk7Kgo_lc&feature=player_embedded
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Giovedì, 16 Dicembre 2010 — ore 00:15
E’ tanto felice lo spettatore
che può riottenere il cellulare
pur non sapendo che ne fu scippato
Mago Carmelo partendo da niente
corruppe così un sacco di gente
ridando ciò che aveva rubato
Fabio Monari
e-mail: http://gulp.xoom.it


Giovedì, 9 Dicembre 2010 — ore 07:09
grazie stefano, cyrano è uno dei miei libri preferiti e quella è la scena in cui amo sciogliermi in lacrime.ciao
monia
e-mail: celeberrima@live.it


Lunedì, 6 Dicembre 2010 — ore 22:16
Caro Signor Benni,
mi chiamo Miriam e ho 10 mesi. Mamma e papà mi hanno detto che sei molto bravo a raccontare storie, ma questa volta ho pensato di raccontartene una io.
C’erano una volta una futura mamma ed un futuro papà, grandi appassionati e divoratori di libri (in senso figurato, però – non come me, che i libri me li mangio per davvero!): li chiameremo Monica e Francesco. I due leggevano proprio di tutto, mentre il pancione pian piano lievitava come il pane. “Come chiameremo il nostro bambino?”, si domandavano i due futuri genitori, sapendo che poteva anche trattarsi di una bambina. Un bel giorno Monica e Francesco stavano tranquillamente sfogliando uno dei libri del loro autore preferito, Stefano Benni. Fu così che si imbatterono in una straordinaria creatura: il Pigolinus elegans, fantastico abitatore delle cravatte nel magico mondo di Stranalandia. Che animaletto simpatico ! E che nome carino!! “E’ deciso, lo chiameremo… Pigolinus!”. E fu così che per i restanti mesi della gravidanza mamma Monica e papà Francesco cominciarono a rivolgersi alla loro creatura con il nome di “Pigolinus” – nome che peraltro si adattava benissimo sia ad un maschietto che ad una femminuccia. Quando finalmente il loro piccolo pulciolo decise di venire alla luce, mamma e papà poterono abbracciare la loro bellissima Pigolina, Miriam!
Bella storia, vero? Spero ti sia piaciuta. Intanto mamma e papà ti ringraziano ancora per l’ispirazione!
Un abbraccio,
Pigolina Miriam

P.S.: Papà Francesco e mamma Monica ti autorizzano a pubblicare la mia fotografia sul tuo blog.
Pigolina Miriam
e-mail: dr.francescobrigo@gmail.com


Mercoledì, 1 Dicembre 2010 — ore 17:37
Ciao Lupo...
volevo sapere se hai scritto qualcosa sul tema salute e igiene e sull’utilizzo smisurato di farmaci. Dovrei tenere un mini corso a dei ragazzi di scola media di primo livello.Grazie...
Maria Rosaria
Maria Rosaria
e-mail: montemurromr@aol.it


Domenica, 21 Novembre 2010 — ore 17:04
salve, mi chiamo rosa e solo da poco, ma veramente da poco, ho scoperto Benni. cercole pubblicazioni dei seminari sulla PLURIVERSITÁ DELL’IMMAGINAZIONE perchè vorrei saperne di piú.. grazie mille rosa
rosa maria fresu
e-mail: rosafresu@hotmail.it


Lunedì, 15 Novembre 2010 — ore 12:55
Olidin olidin olidena
sabba a Camuggi dumeniga a Zena,
Olidin olidin olida’
Sabba a Camuggi dumeniga a Pra’...

MA se ghe pensu....
Fra
e-mail: semprebellestelle


Giovedì, 11 Novembre 2010 — ore 20:14
Sciù Benni, quande ti vegni a Zena? una lupacchiotta fedele, principiante Baol.
Silvia
e-mail: kudasai@libero.it


Giovedì, 11 Novembre 2010 — ore 20:00
Io li ricorderò come gli anni del mago Carmelo
che trasformava tutto in merda, però color azzurro cielo.
Anni in cui si curava l’immagine ed il vezzo
ma non si badava alla sostanza e al lezzo
Fabio Monari
e-mail: http://gulp.xoom.it


Lunedì, 18 Ottobre 2010 — ore 20:05
dopo il compagno Morgan anche il compagno Sepe fa un videoappello per il Manifesto. Per gli amici di Daniele:lo trovate ’ngoppa a fessbuc
http://www.youtube.com/watch?v=rF1GDMqMPV8&feature=player_embedded
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Lunedì, 11 Ottobre 2010 — ore 12:17
Ciao,
volevo portare mio figlio a vedere le creature di Mondo Babonzo, sapete dirmi dove sono esposte?
Grazie!!!!

Cristiana
Cristiana Piccozzi
e-mail: cristiana.pic@libero.it


Lunedì, 4 Ottobre 2010 — ore 17:20
Carissimo Lupo,

grazie perche’ vederti ieri,a fare Cyrano e’ stato un bellissimo regalo....con cappa e spada sei stato comico, commovente,interessante, divertente...mia sorella piangeva,io invece ridevo perche’ l’esaltazione,la gioia e l’ammirazione che provo da 20 anni la conosco bene,mi segue e ce l’ho dentro,ogni volta che ti leggo,ti vedo o quando per graziadiDio ti incontro una domenica al sole di Roma.Una gioia immensa.
Grazie .
Fra
e-mail: bellestelletatti@hotmail.com


Giovedì, 2 Settembre 2010 — ore 22:19
Buonasera sig. Benni, come ha svillupato la sua straordinaria fantasia?
Grazie in anticipo anche se non potrà rispondermi.
katia
e-mail: katia.cuccovia@libero.it


Lunedì, 30 Agosto 2010 — ore 21:10
Caro Signor Benni,
i suoi libri mi sono sempre piaciuti anche se trovavo che la vena paradossale e surreale li rendesse a volte troppo distanti dalla realtà (ed a volte in modo consolatorio).
Oggi, ammetto che la realtà delle hostess islamiste loro malgrado ha di gran lunga superato la sua fantasia. Questo la costringerà ad aggiornarsi ed ad alzare il tiro.
Vorrei tanto che i suoi libri non si rivelassero profetici.
Cordiali saluti,
Carlo.


Carlo Pozzi
e-mail: carlo.pozzi@tecnoparco.org


Domenica, 29 Agosto 2010 — ore 17:24
Non ho molto da dire, se non: Lode a Stefano Benni Signore Dio Nostro perché senza di lui ci sarebbe solo buio e oscurità.

Marzia, fedele lupacchiotta!
Marzia
e-mail: cucaio_77@virgilio.it


Lunedì, 23 Agosto 2010 — ore 15:47
Ciao!! I personaggi rappresentati sulla copertina del libro "il BAr sotto il mare" edito da Feltrinelli mi hanno colpito molto. E’ stata una idea del disegnatore o sono figli del "lupo"? Grazie
mariella
e-mail: maria.amato@telecomitalia.it


Sabato, 21 Agosto 2010 — ore 01:33
come l’ha presa(telepaticamente) il nonno la morte(?) di eraclito? certo era abituato alla sofferenza fisica dei veleni vari ,ma con un legame cosi’.... ti prego non lasciarmi cosi’ , dammi un falso conforto!!
alessandro zoni
e-mail: rist.lagatta@libero.it


Venerdì, 13 Agosto 2010 — ore 18:43
ciao lupo ti auguro ancora tante grandi narrazioni !
vale
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Martedì, 10 Agosto 2010 — ore 16:04
Il fascismo ha vinto
perchè i fascisti sono stati vinti con mezzi fascisti;
perchè il sistema di liberazione si è rivelato molto simile al fascismo;
perchè, "tagliati i capelli che sei disordinato!"
perchè, "hai la camicia frustata!";

perchè si ignora la bellezza interiore di chi vive a proprio agio
perchè si sterilizzano animali addomesticati in calore, ma per il loro bene, certo;
perchè si condanna l’altrui e si giustifica il proprio.

il fascismo ha vinto, ma il nomadismo non è perduto.
salidum


Lunedì, 2 Agosto 2010 — ore 21:28
è vero che gli incontri pugliesi sono stati annullati?
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Venerdì, 30 Luglio 2010 — ore 15:03
salve

mi chiamo gianluca gilletti e sono un cantautore con una laurea in filologia moderna.
in collaborazione con l’università di catania uscirà in autunno il mio primo disco dal titolo "caro petrolio".

la mia è una richiesta di autorizzazione per pubblicare una canzone che contenga delle citazioni riferite a "prima o poi l’amore arriva" di stefano benni, precisamente le poesie: "Delitto in interno familiare" e "l’amore passa". se siete d’accordo vi vorrei mandare una demo per sentire di cosa si tratta.

grazie, distinti saluti
Gianluca Gilletti
e-mail: ggilletti@gmail.com


Giovedì, 29 Luglio 2010 — ore 22:45
Ridevo leggendo Bar Sport, rido ancora adesso leggendo Pane e tempesta. Mi immedesimo, mi immagino, mi perdo, seduta sul metro con la faccia troppo vicina alle pagine del libro perchè tra Bar Sport e Pane e tempesta sono diventata presbite. E anche un po’ rinco ... deduco dallo sguardo degli altri passeggeri che mi vedono ridere da sola. Complimenti, mi appassiono e ti leggo sempre molto volentieri.
ornella ceresa
e-mail: o.ceresa@libero.it


Lunedì, 26 Luglio 2010 — ore 23:01
Ciao,Ti ringrazio di cuore per i bellissimi libri che scrivi,un po’meno per le idee che esponi ,semplicemente perche sono talmente d’accordo,con loro, da sentirle mie da sempre.
grazie ancora,Ciao.
N.B. la seconda parte è una battuta.
paolo munari codrea(fe)
e-mail: pafralu.munari@libero.it


Venerdì, 23 Luglio 2010 — ore 13:41
I primi segni ci sarebbero anche: un cane spara a un cacciatore, una balena affonda una barca, la mucca pazza (pazza?) torna a colpire, il petrolio in mare inghiotte uomini e non più solo animali, il vulcano per ora è quieto ma sta sempre pronto... che si stia finalmente svegliando Kimala?
Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Mercoledì, 21 Luglio 2010 — ore 11:52
Le scrivo perchè lavoro in una scuola di Casalecchio di Reno e abbiamo fatto un progetto nel quale abbiamo inserito come tema conduttore il suo racconto "la riparazione del nonno" edito da Orecchio acerbo per i bambini.E’piaciuto moltissimo e l’ho letto 3 volte.
Il 23 ottobe parteciperemo alla manifestazione "festa della Soria"curata dal Prof. Dondarini dell’università di Bologna e vorremo, se fosse possibile, che L’Autore del racconto partecipasse all’evento.
la ringrazio se potrà rispondere alla presente
Daniela
daniela
e-mail: bologninidaniela@hotmail.com


Mercoledì, 21 Luglio 2010 — ore 07:46
Principi potenti cuoi,
principi unghie di marmo,
signori di tutti noi,
voi di invisibili armi,
voi che ci avete creati
ciechi e queti come le merci
sigillate nei mercati
come i visceri lerci ,che vanno
nei vostri splenditi autoclavi,
sazi nei doponatali
vi ringraziano gli schiavi
1973 Franco Lattes Fortini
Elfo


Lunedì, 12 Luglio 2010 — ore 09:29
In finale ai mondiali ben due squadre rappresentanti due regimi laicisti, individualisti, materialisti, comunisti e anticristiani, due squadre piene di giocatori contonatura, omosessuali e pure capelloni. Una di queste squadre ha persino vinto il mondiale, inaudito! Come è stato possibile? La FIFA (nomen omen) di Blatter (nomen omen) e il polpo Paul hanno ordito questo complotto planetario massonico e transessualistico volto a confondere i sessi e i ruoli e a minare la famiglia tradizionale, a staccare i crocefissi dai muri e a tagliare il gettito dell’ottopermille. Eresia! Inoltriamo una formale e vigorosa protesta affinché la finale venga invalidata, la coppa requisita e assegnata alla squadra degli "atleti di dio", il Brasile: ottimi giocatori (sebbene qualcuno sia negro, ma non si può avere tutto...) che hanno tutti seguito alla lettera il vangelo: casti, monogami, e nullatenenti perché -come come sta scritto- hanno venduto tutti i loro averi e li hanno dati ai poveri, per seguire il cristo.

Mons. Card. A. Maria Papponi, segretario della Sacra Congregazione Per La Spartizione Dello Sterco Del Diavolo Che In Fondo Non Puzza Così Tanto


Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Venerdì, 9 Luglio 2010 — ore 02:47
Solo un saluto a morriso.
Fede
Fede


Domenica, 4 Luglio 2010 — ore 17:10
Caro Signor Benni, ho 17 anni e da tre ho ho cominciato a leggere i suoi libri, da "l’ultima lacrima" a "pane e tempesta(anche se il suo primo libello che ho letto è stato "Margherita Dolcevita",studiato tanto da saperlo quasi tutto a memoria).Lei è per me il massimo esponente della letteratura moderna, e leggere i suoi testi è necessario come ... respirare!
Inutile dire che il mio più grande sogno sarebbe scrivere come Lei anche solo per pochi istanti, ma sappiamo in molti che come Lei non ci sarà mai nessuno.
Una delle sue più accanite ed affezionate fan.
Giorgia
e-mail: g.giorgetta@hotmail.it


Sabato, 3 Luglio 2010 — ore 19:42
BUON giorno a tutti,
sono una studentessa egiziana e voglio un aiuto da chi sa le opere critiche sul linguaggio(lo stile....) di STEFANO BENNI(che amo e voglio fare la mia tesina sulle sue opere e mi serve le critiche sull`uso del linguaggio e la satira) perche` faccio un MASTER e non trovo i nomi di queste opere nel mio paese.
Se ognugno ha letto tutti i libri se e` possibile di aiutarmi perche` qui in EGITTO non esistono tutti i libri.

GRAZIE

per contatti:
masrawya-4@hotmail.com
mai elsayed
e-mail: masrawya-4@hotmail.com


Venerdì, 25 Giugno 2010 — ore 11:17
Carissimo Lupo,verrai mai a trovarci a Verona? Io non aspetto altro! I tuoi libri sono magnifici, li avrò letti almeno dieci volte ma trovo sempre qualcosa di nuovo e irripetibile ad ogni rilettura! W IL GRANDE BASTARDO!
nena


Lunedì, 21 Giugno 2010 — ore 09:59
Grazie Stefano, per lo spettacolo di domenica sera a Piacenza. Mi hai fatto divertire, come di solito succede da trent’anni a questa parte, quando ti leggo o ti sento.
Ma grazie soprattutto per la pazienza di avermi autografato tutti i tuoi libri, impresa che ho tentato e che onestamente pensavo non riuscisse... ma sei stato molto gentile. Anche se ho capito che se uno arriva con un cesto di prodotti tipici (coppa, salame, etc...) ha argomenti molto più convincenti .....
Il tuo affezionato lettore Ettore Fittavolini

Ettore Fittavolini
e-mail: fittavoliniettore@tin.it


Domenica, 20 Giugno 2010 — ore 10:13
boh
boh


Giovedì, 3 Giugno 2010 — ore 15:36
mi fa disperare il pensiero di te...
monia


Giovedì, 6 Maggio 2010 — ore 17:30
Ciao, scrivo da Cecina (LI): mi associo a Monia: il Luisona Day 2010 sà da fare (e soprattutto da organizzare)!!!
eleonora
e-mail: eledc@hotmail.it


Martedì, 4 Maggio 2010 — ore 23:24
’ io non so dove andare stasera, nel buio, e non so dove trovarti’...
catania è pronta per il luisona...nessuno raccoglie il nostro appello?!!!
monia
e-mail: celeberrima@live.it


Venerdì, 23 Aprile 2010 — ore 18:02
Carissimo Stefano!
Sono Alessio, sono un tuo smodato fan. Vorrei poter disporre delle tue capacità letterarie solo per mezz’ora, per scriverti un messaggio, ed avere cosi la posibilità e la speranza di poterti far provare cio che tu mi fai provare quando leggo i tuoi libri e testi.
Qua non si parla di libri, ma di magia.
La vita è bella, e una delle cose più belle della vita è ridere.
Te rendi la vita di me e di molti altri non soltanto migliore, ma degna di essere vissuta, un tuo libro mi fa ridere per mesi, non smetto più di pensarci. Ma come fai a scrivere certe cose e a sopravvivere?
Mi auguro un giorno di incontrarti per strada, di poterti ringraziare di persona, magari offrirti un cicchetto al volo, magari che ne so, sei in serata e ci si beve pure una birra.
Grazie per tutto ciò che mi fai provare, per quelle esplosioni di riso incontrollabile, per essere cosi geniale, per essere cosi dolce, per aver definito la parola fantasia, per averla adattata a questo nostro mondo.

Alessio

Alessio
e-mail: alessio.manziega@hotmail.it


Venerdì, 23 Aprile 2010 — ore 16:01
Sto scrivendo una tesi facendo un confronto tra te e Kurt Vonnegut. Potresti consigliarmi qualche testo, articolo, intervista in cui parli di Vonnegut? Oppure dirmi anche qui cosa ne pensi?
Grazie mille e complimenti! Il tuo libro che preferisco è "Terra", l’ho letto due volte e ho sempre sperato che non finisse mai! ;-)
Silvana
e-mail: silvanac22@gmail.com


Giovedì, 15 Aprile 2010 — ore 21:11
hei! come mai non si parla ancora di luisona day 2010?
monia
e-mail: celeberrima@live.it


Giovedì, 15 Aprile 2010 — ore 16:20
strana accozzaglia di creature

http://www.facebook.com/group.php?gid=117422534940529&ref=ts


Ignazio Giacchero
e-mail: gurb@live.it


Mercoledì, 14 Aprile 2010 — ore 18:28
Sto esultando da un pò per la venuta del lupo a Napoli, ma non riesco a capire a che ora ci sarà la sua presentazione di "Pane e Tempesta" a Castel Sant’Elmo...Ho deciso di utilizzare l’aiuto da casa e quello del pubblico!
Chiunque abbia informazioni certe può farmi sapere?
Grazie,
Daniela.
Daniela
e-mail: saltatempo_@hotmail.it


Mercoledì, 14 Aprile 2010 — ore 15:40
Noi non c’entriamo niente, siamo innocenti, e non è nemmeno colpa del celibato, cari figlioli, è colpa:

degli omosessuali
del ’68
della liberazione sessuale
del femminismo
dei massoni
dei perfidi ebrei
dei garibaldini
della Magistratura
dei bambini
della pecora Dolly
dei laicisti
del materialismo ateo
di Briatore
del relativismo etico
della teoria dell’evoluzione e di Darwin
della Bonino
della secolarizzazione della società
di Madonna
delle centrali nucleari
dei chierichetti
di Odifreddi
della crisi finanziaria mondiale
di Aldo Busi
di uno smottamento
dell’informazione comunista
del mago Otelma
degli OGM
di un terremoto
di Stalin
dell’inversione del campo magnetico terrestre
di Groucho Marx
del buco nell’ozono
della precessione degli equinozi
della sinistra
delle baleniere giapponesi
dell’asteroide XcVz-kk 5658
del riscaldamento globale
del calendario Maya
del calo dell’otto per mille
di Bin Laden
della Spectre alletata con Goldfinger
del quasar DCSE-rrT.5 663-88l
di Rockerduck e la Banda Bassotti
del Big Bang
...
(aggiungete a piacere)
Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Martedì, 13 Aprile 2010 — ore 17:28
Ho iniziato con Elianto, mi sembra quasi ieri, e da allora non ho mai smesso.
Grazie mille per questa salutare droga dell’anima che sono i tuoi libri!

Stefano, omonimo.
e-mail: ziomela@alice.it


Domenica, 11 Aprile 2010 — ore 13:31
MI piacerebbe chiedere al dio negro che suona la tromba di mandarmi un uomo che mi tenga tra le sue braccia come Damiani tiene il suo strumento, con la stessa passione, con la stessa tenerezza.
se chiedo troppo, almeno vorrei ottenere un trauma cranico per il simpaticissimo addetto alla security della feltrinelli Bari Melo che
mi ha accusato di aver rubato Pane e tempesta che avevo semplicemente comprato in un altra libreria. Putroppo l’ho comprato a novembre e in quel momento
non avevo lo scontrino... mi scoccia pensare che per essere un ladro rispettabile devi passare per forza da montecitorio.
comunque volevo ricordare che:
1-lei non sa chi sono io.
2- Lei non mi toglierà il piacere di leggere, per quanti sforzi faccia
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Sabato, 10 Aprile 2010 — ore 11:20
Caro Lupo, solo un enorme Grazie per il suo spettacolo ieri a Casarano! Speriamo di rivederla presto! ^.^
Hita
e-mail: hita93@alice.it


Sabato, 3 Aprile 2010 — ore 12:52
Ciao!! Sono Belen di Argentina. Soltanto vi scrivo per dirLe attraverso voi a Benni che mi piaciono moltissimo i suoi libri, ho letto quattro ma voglio leggere tutti. Sto imparando l’italiano alla Dante di Buenos Aires Argentina, per questo mi scuso per il mio italiano che non è perfetto. Mi è piaciuto molto "La Grammatica di Dio".
Saluti!
Belen
Belen
e-mail: fariasbelen@hotmail.com


Mercoledì, 24 Marzo 2010 — ore 20:59
luisona: quest’anno quando?
quelli di catania
monia
e-mail: celeberrima@live.it


Venerdì, 19 Marzo 2010 — ore 18:39
Gentile Stefano Benni,
da anni penso di scriverLe, anche se non mi sono mai deciso: ma c’è sempre una prima volta, e credo che ora sia venuto il momento, definitivamente stimolato dalla Sua lettura a Padernello (Brescia) del 16 marzo. Sono un Suo ammiratore e lettore da una vita, da quando Lei pubblicava racconti su Grazia ed era un giovane geniale scrittore, ed io ero un ragazzetto incantato davanti alla Sua straordinaria scrittura e subito innamorato di ciò che andavo via via scoprendo nella rivista che mia madre acquistava. Ogni volta che arrivava il sabato (mi sembra di ricordare che fosse settimanale) e mia madre la comperava, ero il primo ad impossessarmene e cercare avidamente la Sua firma, scoprendo tutte le volte un racconto sempre più esilarante e pirotecnico, tant’è vero che al liceo avevo fatto anche goffi tentativi di imitarLa, provando a scrivere racconti nel Suo stile, scoprendo ahimè ben presto che si trattava di uno stile inimitabile, frutto di una combinazione esplosiva tra smisurato talento e lavoro instancabile. Da quel momento mi sono ripromesso di leggere tutto ciò che potevo della Sua produzione, non ho mai smesso di leggerLa e credo di possedere quasi tutto ciò che Lei ha pubblicato, almeno sotto forma di libro. Mi mancano alcune cose, che provvederò quanto prima a cercare ed acquistare.
Le scrivo per ringraziarLa. Ringraziarla dei mondi fantastici, inauditi che la Sua opera ci ha mostrato e aperto; per la Sua incredibile fantasia, senza eguali a mio parere nella letteratura contemporanea, non solo italiana; per la straordinaria mistura di umorismo, commozione, rabbia, pietà, amore, ironia, scetticismo, dolore e compassione, tenerezza, umanità. Insomma nella Sua scrittura ho trovato tali e tanti sentimenti, così meravigliosamente espressi, da essermi pressoché identificato: le Sue parole sono talmente vicine al mio modo di sentire che nel leggere i Suoi libri ho sempre avuto l’impressione di avere in Lei un amico lontano che parla la mia stessa lingua. Ecco perché i Suoi libri mi hanno accompagnato, mi accompagnano e mi accompagneranno sempre.
Inoltre Le voglio comunicare anche la mia più grande ammirazione per la Sua totale, assoluta dedizione alla coltivazione della Sua creatività, che so essere frutto di un lavoro indefesso, una dura incessante fatica quotidiana. Parlo così perché nel mio piccolo qualcosa ne so, essendo compositore (so anche quanto Lei conosca e ami profondamente la musica) e, sapendo quanto mi costa in termini di fatica e duro sforzo sfornare un nuovo brano musicale, non posso che rimanere stupefatto dinanzi alla quantità e qualità della sua produzione, dovute senz’altro, oltre che al talento, allo straordinario lavoro certosino di cui sopra. Ritengo quindi che Lei sia anche un grande esempio morale, non solo per i contenuti dei suoi scritti, ma anche per l’atteggiamento di profondissimo rispetto e soprattutto amore per l’Arte.
Mi scuso per la lunghezza di questa mia e per averLe portato via un po’ del Suo tempo prezioso e mi permetto, un po’ sfacciatamente, di inviarLe l’indirizzo della mia pagina di myspace nella quale, qualora avesse tempo e voglia, potrà ascoltare qualcosa di mio, cosa di cui Le sarei assai grato e che mi renderebbe estremamente felice: www.myspace.com/rossanopinelli
La ringrazio per l’attenzione dedicatami e Le mando i miei più sinceri e cordiali saluti.
Con infinita ammirazione e stima
Rossano Pinelli
e-mail: sernipan@libero.it


Giovedì, 4 Marzo 2010 — ore 20:12
Sono Giulia Paladini , studentessa in lettere moderne, mi piacerebbe fare una tesi sulle problematiche affrontate nei suoi romanzi.
E possibile saperne di più? Grazie. 4 marzo 2010
Giulia Paladini
e-mail: dematteiscarmine@tiscali.it


Mercoledì, 3 Marzo 2010 — ore 20:02
che bello correggermi! 10 aprile a bisceglie,io intervengo numerosa
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Venerdì, 19 Febbraio 2010 — ore 15:42
Ho scritto un libro! Lo so, lo fanno in milioni, ma il mio "Muso" ispiratore è Benni, che seguo da anni, che adoro e stimo moltissimo.
Ho anche messo in scena con il mio gruppo teatrale
" La signorina Papillon".
Ho tutti i suoi libri e un altarino a casa!


Anteprima e recensione su www.silele.eu

Si lo ammetto...sto chiedendo considerazione...
Ma infondo, io a lui, ne ho data tanta!
Posso aspirare ad averne un briciolo anch’io? :-)




Barbara Sedici
e-mail: barbara.sedici@fastwebnet.it


Giovedì, 18 Febbraio 2010 — ore 16:09
Ho appena finito di leggere "Pane e Tempesta": dico che in queste giornate fredde è stato un vero toccasana!

eleonora
e-mail: eledc@hotmail.it


Martedì, 2 Febbraio 2010 — ore 09:08
oggi mi e’ arrivato un pacco dalla mia mamma
coneneva: caffettiera ’dama’ 6 tazze bialetti dotata di amato omino panciuto
una lettera di amore materno
pane e tempesta
il meglio della patria in un pacco postale
e ora me ne vado nel campo bevendo caffe’ e godendo il mio autore preferito. Grazie Mamma, grazie Benni
nell’estate australiana penso a casa, e, pe una volta, sorrido.
Paola
e-mail: paolinatamma@yahoo.it


Venerdì, 29 Gennaio 2010 — ore 17:57
Alla lettura di Saltatempo mi sono entusiasmata "senza accorgermene".
Tengo dunque a ringraziarLa Caro Signor Benni per tutta la forza che ritrovo nella fantastica sequenza d’immagini che la sua lettura produce nel mio cervello afflitto.

Pero due sere dopo la lettura dell’ultima pagina,ho constatato che rispondevo cosi’(v sotto) à mio nipote che mi elencava gli esami dati da 2 anni a ingenieria-(22enne, studentello con poche convinzioni forti, insicuro, preoccupato da certo Jhon Titor (sulla rete dilaga)che propaga idee catastrofiche su economia e politica...impedendogli di vivere con leggerezza.


"Mio caro Nipote,

Mi congratulo con la di Lei solerzia nel mettermi nella confidenza.

Con quest’accurato resoconto Ella sta dimostrando a se stesso e a noi (scettici) Tutti, i notevoli vantaggi dell’esser diventato UNDURO e d’aver:

1) Con delizia, mandato affanculo John!
2) Posizionatosi su primordiale obiettivo vitale (egocentrico si’, ma necessario) che è sbaraccare gli esami uno dopo l’altro, manco fossero paletti in una discesa di Slalom!
3) Dimensionare o, ri-dimensionare, gli influssi emotivo/affettivo/deprimenti/inutili scassa-cervelli (/rompi-balle!)che saettavano fra meningi inesperte, ove troppo spazio era concesso come al dirompere delle acque in un giorno di Zunami.
4)Aver riconosciuto prontamente che trattavasi esclusivamente di potenti bolle d’aria (cioè vuote…) deflagranti come peti an-atomici in un ridotto di scantinato.

Infine Le direi che:

se fermezza e convinzione presenzieranno alle sue giornate - come Fuoco alla polvere d’un proiettile lanciato su traiettoria costante,

che se Resistenza le sue giovani membra avranno, fronteggiando gli impervi intralci di vita - come Bravi dalla corazza d’acciaio e animo infaticabile,

e che seppoi, incredibile ma vero, anche il suo onorevole Signor Padre rileva dopo anni di letargo, quanta infaticabile serietà e convinzione Lei mette nello sbaraccamento accelerato dei paletti (leggasi : esami), allora molte speranze avremo nel venderLa esultare su cima di Montagna , sbandierando suo piccolo stendardo (…leggasi laurea) et dunque,

NULLA OSTA AL NOSTRO PRODE!

BRAVO!

(mo’ però continua a studia’, e nun tè perde in calcoletti vari o in vacua autosoddisfazione da MingherlinoSenzaP… sei o no un Bravo? Allora non guardar più indietro, e passa!)

Ti abbraccio. E vai col vento!!

Bacio,


Zia Impazzita-AllaSommaDegliEsami



ora vorrei chiederle che leggo dopo Saltatempo? niente sarà più uguale. C’era un prima, ora c’è il poi..

Grazie Enrica Biondi -

Enrica
e-mail: enricabio@yahoo.fr


Giovedì, 28 Gennaio 2010 — ore 09:28
L’altro ieri sera ho assistito allo spettacolo "Leggende di mare e di città". Poco più di un’ora x narrare, con gli inframmezzi musicali di Paolo Fresu, quattro storie. La prima era "Sagrademari", letta e riletta su questo sito; buona la seconda; la terza era una barzelletta; la quarta bruttina e un po’ troppo volgare.
30 euro a biglietto.
Io, fan del Lupo, posso dirmi un po’ deluso? Penso di sì.
Paolo


Domenica, 24 Gennaio 2010 — ore 13:59
ne sono sicuro: dietro davide de masi c’e’ sandro bondi.
m
m
e-mail: m@m.m


Venerdì, 22 Gennaio 2010 — ore 15:32
Buon dì,
molto brevemente, per non togliere troppo tempo a nessuno ;) :sarei curiosa di avere qualche informazione riguardo le musiche e le basi per il "Carnevale degli insetti" (Teatro 2), e in particolare per la romanza del miele, e se sono reperibili da qualche parte nel web.
Ringrazo il maestro Benni per avermi aiutato ad amare il Teatro.
Per i miei sorrisi e le risa.
Grazie.
Anna
Anna
e-mail: jekus@hotmail.it


Mercoledì, 20 Gennaio 2010 — ore 22:52
in puglia neanche per sbaglio eh? bravobravo
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Lunedì, 18 Gennaio 2010 — ore 15:28
Chester?!?!?!
Se sei davvero tu chi penso io,ave a te carissimo....so long....
xxx
Bellestelle


Domenica, 17 Gennaio 2010 — ore 12:07
Caro Stefano Benni,
ieri ho avuto l’onore di assistere allo spettacolo di V all’Archivolto, a Genova, dove un paio di anni fa facesti una bellissima dedica sul mio Saltatempo e ti rifiutasti di sposare la mia amica Wera.
Accidempola, ieri non c’eri, ma è stato uno spettacolo meraviglioso, magico, Ambra ha presentato il suo personaggio che era più benniano di tutti i personaggi benniani!
Grazie a entrambi, allo scrittore e all’attrice, e che attrice :)
A presto,
Stefano Non Benni
Stefano Castagneto
e-mail: stea.flash@gmail.com


Venerdì, 15 Gennaio 2010 — ore 01:40
www.immaginale.it
Percy Bysshe Shelley, Ode al vento occidentale [1819]
I
Oh tu Vento selvaggio occidentale, alito
della vita d’Autunno, oh presenza invisibile da cui
le foglie morte sono trascinate, come spettri in fuga
da un mago incantatore, gialle e nere,
pallide e del rossore della febbre, moltitudini
che il contagio ha colpito: oh tu che guidi
i semi alati ai loro letti oscuri
dell’inverno in cui giacciono freddi e profondi
come una spoglia sepolta nella tomba,
finché la tua azzurra sorella della Primavera
non farà udire la squilla sulla terra in sogno
e colmerà di profumi e di vividi colori
il colle e la pianura, nell’aria i lievi bocci conducendo
simili a greggi al pascolo; oh Spirito selvaggio,
tu che dovunque t’agiti, e distruggi e proteggi: ascolta, ascolta!
II
Tu nella cui corrente, nel tumulto
del cielo a precipizio, le nuvole disperse
sono spinte qua e là come foglie appassite
scosse dai rami intricati del Cielo e dell’Oceano,
angeli della pioggia e del fulmine, e si spargono
là sull’azzurra superficie delle tue onde d’aria
come la fulgida chioma che s’innalza
sopra la testa d’una fiera Menade, dal limite
fioco dell’orizzonte fino alle altezze estreme dello zenit,
capigliatura della tempesta imminente. Canto funebre
tu dell’anno che muore, al quale questa notte che si chiude
sarà cupola del suo sepolcro immenso, sostenuta a sua volta
da tutta la potenza riunita dei vapori dalla cui densa atmosfera esploderà una pioggia
nera con fuoco e grandine: oh ascolta!
III
Tu che svegliasti dai loro sogni estivi
le acque azzurre del Mediterraneo, dove
si giaceva cullato dal moto dei flutti cristallini
accanto a un’isola tutta di pomice del golfo
di Baia e vide in sonno gli antichi palazzi e le torri
tremolanti nel giono più intenso dell’onda, sommersi
da muschi azzurri e da fiori dolcissimi al punto
che nel descriverli il senso viene meno!
Tu per il cui sentiero la possente
superficie d’Atlantico si squarcia
e svela abissi profondi dove fiori
del mare e i boschi fradici di fango, che indossano
le folgie senza linfa dell’oceano, conoscono
la tua voce e si fanno all’improvviso grigi
per la paura e tremano e si spogliano: oh, ascolta!
IV
Fossi una foglia appassita che tu potessi portare;
fossi una rapida nuvola per inseguire il tuo volo;
un’onda palpitante alla tua forza, e potessi
condividere tutto l’impulso della tua potenza,
soltanto meno libero di te, oh tu che sei incontrollabile!
Potessi essere almeno com’ero nell’infanzia, compagno
dei tuoi vagabondaggi alti nei cieli, come quando
superare il tuo rapido passo celeste
sembrava appena un sogno; non mi rivolgerei
a te con questa preghiera nella mia dolente
necessità. Ti prego, levami come un’onda, come
una foglia o una nuvola. Cado sopra le spine della vita e sanguino! Un grave
peso di ore ha incatenato, incurvato
uno a te troppo simile: indomito, veloce ed orgoglioso.
V
Fa’ di me la tua cetra, com’è della foresta;
che cosa importa se le mie foglie cadono
come le sue! Il tumulto
delle tue forti armonie leverà a entrambi un canto
profondo e autunnale, e dolcemente triste.
Che tu sia dunque il mio spirito, o Spirito fiero!
Spirito impetuoso, che tu sia me stesso!
Guida i miei morti pensieri per tutto l’universo
come foglie appassite per darmi una nascita nuova!
E con l’incanto di questi miei versi disperdi
come da un focolare non ancora spento,
le faville e le ceneri, le mie parole fra gli uomini!
E alla terra che dorme, attraverso il mio labbro
tu sia tromba d’una profezia! Oh, Vento,
se viene l’Inverno, potrà la Primavera esser lontana?
davide de masi
e-mail: demasi-davide@libero.it


Mercoledì, 13 Gennaio 2010 — ore 14:17
Un requiem... o meglio, un ricordo di Alfredo Ormando.


Quasibaol
e-mail: quasibaol.blogspot.com


Martedì, 12 Gennaio 2010 — ore 12:30
Scartabellando di qua e di là su internet mi sono trovato tra le mani il testo inedito d’una canzone di Franco Battiato e volevo condividere con tutti voi che amate il paraguru siciliano la gioia della scoperta.

Austerlitz
(ovvero)
Pensieri sparsi di un portatore sano di protesi craniche

Chihuahua metafisici
cetrioli extragalattici
si muovono dentro di te.
Le trombe di Falloppio
le suoni senza i sandali
con pompe supersoniche.

Correvo a perdifiato
seguendo uccelli strabici
per arrivare fino a te,
ma un taxista bulgaro
che masturbava un albatros
mi mise sotto di sé... Eh eh... Eh eh eh... Eh Eh!
Kein Trinkwasser!


Con trappole meccaniche
per talpe neoplatoniche
catturo tante lucciole.
I riti postsciamanici
nel vuoto precretaceo
han reso l’uomo subdolo.

Il pene non è un muscolo
ma un corpo cavernoso
con sotto due testicoli.

Con gli apparecchi acustici
non volan manco gli angeli
che mangiano fagioli.

Mi nutro coi miei brufoli
coltivo degli scandali
mi rado fra le natiche.
Il mio menhir granitico,
rubato a un druido celtico,
è qui che invano aspetta te... Eh eh... Eh eh eh... Eh Eh!
Beckenbauer, Augenthaler!


Il tuo chirurgo plastico
scartavetrando un gomito
mi riferì la diagnosi:
tu soffri d’un disturbo
congenito dell’ugola
che lui chiama "trombosi".

Protuberanze ossee
m’adombrano le palpebre
mi ornano la fronte,
le limo con la pialla,
le piallo con la lingua
elucubrando su di te... Eh eh... Eh eh eh... Eh Eh!
Du bist eine Zicke!

(Franco Battiato - Manlio Scafandro)
Dedicata al ragazzo coi capelli alla Batasuna.
A.
e-mail: libera.azione@tiscali.it


Domenica, 10 Gennaio 2010 — ore 19:07
Bologna calcio, una squadra senza coglioni
ultrà


Domenica, 10 Gennaio 2010 — ore 16:01
Con questo orrore di Rosarno,andatevi a rileggere Caccia al Fagiano ,
dall’Ultima lacrima. O la poesia Luis .
Anzi, perchè non li pubblicate sul sito ? Parlano già del razzismo italiano di oggi, e sono scritti dieci,venti anni fa.
E poi dicono che il Lupo è uno scrittore "fantastico". L’aveva già detto e con lui altri scrittori.
Ma noi chiamiamo fantasiosi gli scrittori e realisti i politici....
Troppa tolleranza, con i politici....
Chester


Giovedì, 7 Gennaio 2010 — ore 14:12
Salve,sono una laureanda in lettere moderne e ho scelto come argomento per la mia tesi "l’ultima lacrima". Mi servirebbero alcune informazioni su Benni, tipo che studi ha fatto, o se ha esordito come attore(penso di averlo letto in un articolo), o se ci sono saggi e critica su di lui.
Martina
e-mail: martina.castaldi@email.it


Giovedì, 7 Gennaio 2010 — ore 11:00
Vorrei sapere se ci sono due traduzioni inglesi dello stesso romanzo di Benni. Voglio fare un lavoro comparativo di un’opera di Benni.
Fatemi sapere, per favore.





Rosanna


Mercoledì, 6 Gennaio 2010 — ore 22:04
senti, Lupo, ti meriti un Growl di disapprovazione per il monologo interpretando da Ambra
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Lunedì, 4 Gennaio 2010 — ore 18:38
Secondo me, "Pane e tempesta" e il più bel libro di Benni e lo raccomando calorosamente come medicina per uscire dalle grinfie del influenza "Sibilio" che ci ha buttata giù negli ultimi tempi!
Grazie dottor Lupo!
La verde fata


Sabato, 2 Gennaio 2010 — ore 20:44
auguri per un favoloso 2010 a tutti i sitisti e al lupo. ho appena iniziato a leggere pane e tempesta, che ho avuto in regalo per natale. prevedo una nuova bellissima avventura...
alessandra
e-mail: eliantodibrema@tiscali.it


Venerdì, 1 Gennaio 2010 — ore 16:38
Ciao Stefano. E’ la prima volta che ti scrivo anche se ti leggo da tanto. Ti scrivo perchè penso che sono l’unico "sfigato" ad avere il tuo "Pane e Tempesta" stampato male. Dop pagina 160 si riprende con la 65 fino a 96 (già lette e quindi stampate due volte) per poi riprendere con pagina 163. Insomma mancano 33 pagine. Rabbiaaaa!! Domani torno nella libreria dove me lo hanno comprato. Sei un grande.
Buon anno.
Fabio
Fabio
e-mail: frodofa@hotmail.com


Giovedì, 31 Dicembre 2009 — ore 23:52
Ciao a tutti...volevo fare una domanda ai più affezionati lettori di Benni, o anche a Stefano se c’è. Ho letto ’Terra!’ nell’83, cioè quando uscì la prima edizione. Da allora mi sono sempre scervellato per sapere qual’è la ’vera’ fine del libro, che dovrebbe palesarsi mettendo in fila i famosi sedici errori presenti nel libro. Ho letto e riletto parecchie volte questo libro e sono riuscito tuttalpiù a trovare solo tre o quattro errori (ma non sono nemmeno sicuro che siano tali...potrebbero essere semplicemente dei refusi). Quindi: ritengo di avere diritto, dopo la bellezza di ventisette - dico: ventisette - anni di conoscere la fine più vera di Terra. Non sarò un buon lettore, d’accordo, ma io questi errori non riesco a trovarli. Vi prego, aiutatemi...c’è qualcuno che li abbia trovati, questi benedetti errori? O che sia un gran curioso come me? Vi ringrazio per l’attenzione.
Steerpike
e-mail: oligor@supereva.it


Mercoledì, 30 Dicembre 2009 — ore 11:08
Caro Stefano, chi ti scrive conserva una copia di Baol da te autografata a Gorizia, con particolare cura.
Pane e tempesta e’lirico e onirico al punto giusto, l’ho letto con piacere e ridendo da solo(I’ll che a volte crea dei momenti di imbarazzo, se sei in luogo pubblico).
Buon Anno Nuovo.
Stefano
Stefano Scanferla
e-mail: scanfers@illy.it


Sabato, 26 Dicembre 2009 — ore 18:33
Grazie per "Pane e tempesta", grazie per avermi fatta piangere e ridere. Ancora una volta.

elisa
e-mail: elisa.rusca@unil.ch


Sabato, 26 Dicembre 2009 — ore 09:07
Ho letto "Leggere, scrivere disobbedire", conversazione si Stefano Benno con Goffredo Fofi, e mi è venuta nostalgia di Grazia Cherchi. E ora sto cercando tra i miei libri sparsi in casa "Basta poco per sentirsi soli".
...basta poco per ritrovarsi e non essere più soli...
gigi
gigi bianconi
e-mail: gigi.lagrange@live.it


Giovedì, 24 Dicembre 2009 — ore 21:30
Sto leggendo Pane e Tempesta, è il primo Tuo libro che leggo, e devo dire che più vado avanti nella lettura e più mi piace.
In particolare trovo molto piacevole la Tua narrativa di un mondo fantastico con le frequenti analogie alla vita reale.
Si riesce a sorridere anche quando si parla di un famoso personaggio politico che da quindici anni deprime la vita di molti italiani.
Scusa se mi permetto il Tu ma siamo quasi cetanei, io sono del 1948.
remo vassallo
e-mail: remo.vassallo@alice.it


Giovedì, 24 Dicembre 2009 — ore 14:59
E’ Natale. Una supernova esplode del tutto casualmente tra le costellazioni dei Pesci e dell’Acquario, poi si sposta a tradimento tra gli artigli dell’Aquila, si mette una maglietta con su scritto "I Love Antinoo", e peta rumorosamente emettendo un fantastiliardo di fantastiliardi di neutroni e altre particelle maleodoranti verso la Terra, così, per sfregio, come la peggiore stellaccia da osteria cosmica.
E sulla Terra, il dio Mitra e un’altra decina di dèi assortiti nascono tutti insieme in una grotta, al freddo, da una vergine, causando un ingorgo soprannaturale e il crollo del mercato dei condom.
In una di queste grotte abbiamo il seguente presepio: Giuseppe Formigoni, il più grande emulo di Onan, poi Maria Binetti-Crudelia Demon, una vacca col fazzoletto verde al collo e un mitra (l’arma, non il dio) in spalla, e un asino col mantello bianco e scarpette rosse di Prada.
E il nascituro? Eccolo: è una transessuale ebrea romena albina atea... Buon Natale!


Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Giovedì, 24 Dicembre 2009 — ore 01:46
pienamente d’accordo per la Guerra Civile Fredda. sono tornata da Luttazzi in teatro a Brindisi e come al solito ho riso veramente di cuore,cosa che mi capita assai raramente.Il libro contiene anche istruzioni per sopportare incubi come "Sud,un sogno possibile" di Renato Brunetta.

buone feste!

valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Mercoledì, 23 Dicembre 2009 — ore 22:53
Ho dei consigli-sconsigli , ma non sui libri, sui dischi.
Il rock italiano non è poi tutto depresso come dici tu.
Consiglio: Marta sui Tubi e Teatro degli Orrori
Sconsiglio: Vasco Rossi che massacra i Radiohead. Quasi peggio che Morgan con de Andrè.


Joe Pinabello il bassista fantasma


Mercoledì, 23 Dicembre 2009 — ore 15:18
"superzeza arriving"? Auguriiiiii!!!!!! :)
M.


Martedì, 22 Dicembre 2009 — ore 22:33
fantastico lo scritto di papi Natale..adorabile come te Stefano Bravissimo!!e dai che superiamo anche Dan Brown!!Buon 2010!
Benedetta
Benedetta
e-mail: bennysp@hotmail.it


Martedì, 22 Dicembre 2009 — ore 15:53
Per alberto farina. Posso risponderti io .Effettivamente il lupo ha tradotto i dialoghi di quel film ,anche se in doppiaggio sono stati
un po’ "risistemati " .
superzeza arriving


Martedì, 22 Dicembre 2009 — ore 12:23
ciao mi chiamo antonella sono calabrese e mi piacerebbe se stefano benni potesse venire in calabria soprattutto a cosenza o a catanzaro...sono sicura che tanti calabresi suoi lettori ne sarebbero felici...soprattutto io :) baci baci
Antonella
e-mail: pelaggi.antonella.131087@gmail.it


Lunedì, 21 Dicembre 2009 — ore 11:58
Mi piacerebbe avere conferma o smentita di una voce che sento circolare da tempo: è vero che sei stato tu a tradurre in italiano i dialoghi di "Kentucky Fried Movie" (Ridere per ridere) di John Landis e degli ZAZ? Grazie in anticipo e auguri di buone feste.
Alberto Farina
e-mail: sindaco@gmail.com


Mercoledì, 16 Dicembre 2009 — ore 19:51
Caro Lupo, in occasione dell’arrivo di Pane e Tempesta sul mio comodino volevo, una volta per tutte, dirti grazie. Perchè i tuoi racconti e le tue poesie mi hanno insegnato tanto, mi hanno fatto capire che si può ridere anche parlando di tragedie e si può piangere dietro una fragorosa risata. Grazie di aver accompagnato buona parte dei miei 20 anni (tolti i primi perchè mi stavo attrezzando per leggere). E grazie a mio fratello per essere stato il primo ad avermi regalato uno dei tuoi testi, è da li che è cominciato tutto.
Edoardo
e-mail: i13edoardo@gmail.com


Martedì, 15 Dicembre 2009 — ore 11:19
Eccomi, sono l’Unto del Signore! E voi siete delle merde comuniste! In verità, in verità vi dico: chi non è con me è contro di me, chi non è con Jerry Scotti e le veline, è contro di me, chi non è con Mangano e Dell’Utri è contro di me; chi non è con Gasparri... non posso biasimarlo.
Io sono il bene, cretini, e voi siete il male! Non mi voti? Sei un coglione! I magistrati sono eversivi perché vogliono applicare la legge! Voi comunisti volete rendere il figlio dell’operaio uguale a mio figlio! Stalinisti! Io ho le palle e voi fate cascare le palle! Siete più belli che intelligenti! Liberticidi! Illiberali! Avete fatto dei governi ilegittimi, solo perché avete vinto le elezioni! Avete imbrogliato, avete rubato, voi fate sempre così, voi imbrogliate perché Mao Tsé Dong vi ha insegnato a farlo, voi mangiate i bambini! Ranocchio, Cicogna e Mortadella e Romolo e Remolo vogliono il regime! E quelli stanno tutti dall’altra parte, sono ’dei loro’: il Presidente della Repubblica, la Consulta, la Magistratura e la Luxuria stanno tutti con la sinistra!
Non valete un cazzo! Merde!

pppommm!

Ahia! Ma... non capisco, perché tanto odio?
Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Martedì, 15 Dicembre 2009 — ore 09:29
Al Paziente Benni,
lei è affetto da Sindrome del Grillo (Una soluzione civile).

Ciao e grazie


Casa
e-mail: casagrandefu@hotmail.com


Domenica, 13 Dicembre 2009 — ore 18:37
non aveva più voglia più vivere ma un amore lo teneva inchiodato al mondo. Chi era ?
me


Giovedì, 10 Dicembre 2009 — ore 12:54
segnalo "perchè è necessario lasciare tracce", Laterza, Maurizio ferraris, complesso
ma splendido libro filosofico

Platone di Torre Annunziata


Giovedì, 10 Dicembre 2009 — ore 00:47
Il racconto a sorpresa sarà il regalo più bello e inaspettato che riceverò per Natale: grazie Babbo Lupo!!! Speravo in un regalo lupo-natalizio...hai letto la mia letterina dici la verità!!!
Ti aspetto a Napoli il prima possibile.
Daniela
e-mail: saltatempo_@hotmail.it


Mercoledì, 9 Dicembre 2009 — ore 20:48
segnalo l’autore Andrea Vitali che pubblica da Garzanti.
Mi lascia delusa perché i suoi libri ad un certo punto finiscono
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Mercoledì, 9 Dicembre 2009 — ore 16:52
Sai, Stefano (posso permettermi di chiamarti per nome?)ho appena finito di leggere pane e tempesta. Ed ho deciso che, se avrò un figlio, quando avrò un figlio, gli leggerò le favole del Nonno Stregone. Perchè non si arrenda davanti alla tempesta e sappia cercare il suo pozzo... grazie ancora una volta per avermi prestato, per qualche pagina, i tuoi occhi. Forse ci vediamo a febbraio. In bocca al cacciatore...
Misty
e-mail: corsalettimara@libero.it


Martedì, 8 Dicembre 2009 — ore 19:30
pane e tempesta appena finito di leggere,peccato,avrei continuato a leggere ancora.Grazie.Ho quasi i tuoi anni (n.1948)e abbiamo già visto un po’ di mondo ma è giusto conservare la meraviglia e i ricordi.ho la tua opera omnia e direi che non ho sbagliato a seguirti.grazie ancora ,saluti
agostino guagliumi
e-mail: agostino.guagliumi@gmail.com


Venerdì, 4 Dicembre 2009 — ore 21:34
Ciao,ho visto lo spettacolo "La buona novella a roma",avendo letto sulla tua partecipazione,pensavo di trovarmi in uno dei tuoi spettacolica.
Invece,enorme delusione tu non c’eri;il tuo intervento in video non si è sentito a causa del volume alto della musica il resto una regia scarsa che secondo il tuo modo di vedere penso,(ho frequentato un tuo corso)non era accettabile,mi spiace!!!
emilia servino
e-mail: vegetal_girl@hotmail.it


Lunedì, 30 Novembre 2009 — ore 12:46
Ma la Feltrinelli ha comprato anche la libreria Fazio ?
A questo punto manchi solo tu ...
Mah


Lunedì, 30 Novembre 2009 — ore 10:52
La bacheca risorgerà, un radioso futuro l’attende. Su, un pò d’ottimismo!
Quasibaol-Phoenix
e-mail: quasibaol@katamail.com


Domenica, 29 Novembre 2009 — ore 16:10
La bacheca e’ morta, e nemmeno io mi sento tanto bene.


dio


Domenica, 29 Novembre 2009 — ore 12:06
siccome Rubbia ha detto che il futuro è nel sole, SB annuncerà di preparare un milione di navicelle per andarci
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Venerdì, 27 Novembre 2009 — ore 16:45
la bacheca è morta e silente , viva la bacheca
morpheus


Martedì, 24 Novembre 2009 — ore 21:43
http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/esteri/banchiera-tedesca-buona/banchiera-tedesca-buona/banchiera-tedesca-buona.html

... sorella bancomat?...

qualche volta succede!!! grazie.
rossella sala
e-mail: rossella,sala@fastwebnet.it


Mercoledì, 18 Novembre 2009 — ore 15:17
a tutti i giornalisti e gli scrittori e gli eccetera coraggiosi
che non appaiono in televisione ogni giorno a dire quanto sono coraggiosi , grazie
emobbasta


Giovedì, 12 Novembre 2009 — ore 11:18
Avrei voluto più pane e più tempesta, ma va bene anche così.

Leo

http://storiedi1minuto.splinder.com/

1 minuto, 1 storia, hai tempo per leggere?
leonardo furio
e-mail: leonardo.furio@gmail.com


Mercoledì, 11 Novembre 2009 — ore 17:02
Da : fundibenni@liber.it
A : stefanoilgrande@liber.it



Poso il mio bicchiere sul bancone del “ Bar peso”.
-Attento!- Urla un certo comandante davanti miseri insetti
-scusa.-
Vengo interrotto dal cameriere dalle sembianze rozze.
-Sono 2 euro-
Scappo, faccio il passo del leopardo, due rotolamenti, in fine mi trovo spinto da uno sciame di pettoni.
-Guarda- anonimo 4
- Cosaaaa è succccesso!- anonimo 3
- Porca miseria – anonimo 2
Non che io sia un pettone ma dopo questo lieve scontro mi sono trovato spiaccicato sulla scritta
“spingere”. Un vecchio morto , si presume che abbia fatto il mitico volo da fantoman ( non il bassotto ).
-Povero vecchio- anonimo 1
Una carcassa animale che abbraccia il defunto, mi avvicino con l ‘armaghedon che si manifesta dentro la mia testa.
-Noooo! Non puo essere… - grido facendo concorrenza al bambino dei giornali ambulanti.
- Questo mondo non è il mio-

-------------------------------BOOMMM!!--------------------


Sudato, apro gli occhi come attaccato dal gas nervino ( soltanto che non sono in Vietnam caro jabob ), ma nella mia stanza 5 x 5.
-WOW!! F.f.f.f…ErA uN SoGNo - Mentre mi alzo un po’ diSorIEntato, qualcosa mi cede tra le gambe, un libro fa poker assieme ad altri , con occhi da falco leggo l’ autore.
- STEFANO BENNI .-


Dedico questa opera a te, un grande scrittore italiano

Saluti
vincenzo

vincenzo
e-mail: vincenzoiraq@hotmail.it


Mercoledì, 11 Novembre 2009 — ore 09:27
Ciao a tutti....... ieri alla Feltrinelli di piazza Piemonte a Milano si è parlato del film "Comici spaventati guerrieri" e S.Benni ha detto che qui sul sito dovrebbe esserci un link di un’associazione a cui scrivere e chiedere il dvd..... ma io non lo trovo! Qualcuno sa darmi qualche dritta? Grazie
Paola
e-mail: elora67@fastwebnet.it


Martedì, 10 Novembre 2009 — ore 23:44
In un mondo così in fuga, in una vita tanto veloce la mia pausa leggera è tra le pagine dei tuoi libri...risate amare e lacrime dolci che fanno vibrare ogni pensiero... e in un attimo sprofondo in un’enorme bolla di sapone che mi culla e mi fa galleggiare lontano dalle schegge del nostro tempo impazzito...Grazie Stefano, perchè mi aiuti a guardare il mondo a testa in giù...come le creature del bosco...
valentina
e-mail: valentinasis@libero.it


Martedì, 10 Novembre 2009 — ore 23:41
Caro signor Benni,
oggi ho avuto il piacere di conoscerla in libreria a Milano: grazie per l’autografo e per tutto il tempo che ci ha concesso. Il nuovo libro è semplicemente fantastico, non smette mai di stupire. Grazie.

Ma vorrei farle una domanda "fuori dal comune": Lei ha per caso giocato al videogioco di Zelda, magari sul vecchio nintendo? Le spiego: ho letto praticamente ogni suo libro, e ho trovato diversi riferimenti, o almeno credo: ad esmepio, in "Spiriti", uno dei personaggi principali si chiama Zelda, e nello stesso libro Sys Req piange ascoltando la melodia di un’ocarina (!), in Margherita Dolcevita alcuni dialoghi vertono intorno ad un fantomatico gioco chiamato "Zelinda", ed in "Achille piè veloce", l’editore Vulcano, pur disperato, si rifiuta di vendere proprio Zelda, fra tutti i suoi giochi. Ho visto giusto oppure ho sbagliato clamorosamente?
Grazie ancora.
flip
e-mail: fideg@libero.it


Venerdì, 6 Novembre 2009 — ore 03:02
Ho letto questa frase nel "Racconto del nano - un marziano innamorato" da "Il bar sotto il mare" di Stefano Benni:

"Ma gli innamorati, i veri innamorati inventano con gli occhi la loro verità."
Autore: Molière (Jean-Baptiste Molière Poquelin).

Sto cercando la VERA traduzione inglese di questa citazione. Lo so che viene da "The Magnificent Lovers." Ho fatto tante ricerche ma non posso trovarlo. Potete aiutarmi?

Grazie
Rosanna


Giovedì, 5 Novembre 2009 — ore 10:03
Sono un seguace del Grande Puffo.
Come dite? Il Grande Puffo non esiste? Eretici! Razionalisti! Comunisti! Laicisti di merda! Egli esiste, e la prova è che io l’ho visto! E ci ho anche parlato: Egli, il Signore dei Funghi e di noi tutti, mi ha consegnato il seguente messaggio per tutti voi:
"Convertitevi, e cibatevi di funghi ogni dì, escluso il settimo durante il quale vi ciberete di muffa (date tempo ai funghi di ricrescere, eccheccavolo). Augh, ho detto!"
Ecco; e adesso, se non volete essere precipitati nella geenna, dove è pianto e sfrigolar di soffritti, appendete l’immagine del Grande Puffo in tutte le scuole e i tribunali e gli uffici pubblici, perché il Signore dei Funghi fa parte della nostra cultura e tradizione, e vi sfido a dimostrare il contrario!
Sia lode al Grande Puffo.
Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Mercoledì, 4 Novembre 2009 — ore 08:15
Ma a Napoli quando lo presenterai il nuovo libro? Mi associo a Daniela! Vieni presto, che ci manchi!!!


Maria


Martedì, 3 Novembre 2009 — ore 16:00
aho!son ricoverato a roma x una antipatica malattia,e sono abbastanza giù, anche se fosse stato bari sarebbe stato ancora più giù.Triste e arrabbiato.ho letto pane e tempesta:MERAVIGLISOSO come al suo solito, anzi forse ancora di +.Grazie, mi ha regalato bei momenti e finalmente qualke sorriso, anche se fatico a muovere la bocca.grazie PCDSdmV (poeta cinico dotto sarcastico dalle immagini meravigliose)x questo aiuto" cercato e ora trovato"..e purtroppo finito!Piii
paolo
e-mail: piferrero@gmail.com


Mercoledì, 28 Ottobre 2009 — ore 23:24
Sono senza parole : Nick Cave e Stefano Benni, due degli artisti che amo di
più sul palco insieme. Ma vi conoscevate prima ? Perchè sembrava che
foste amici da sempre.
E "love letter" dedicata a Nic: è il Nic di famiglia ?
Beh questa me la ricorderò
Lady Lazarus


Domenica, 25 Ottobre 2009 — ore 12:41
ciao, volevo sapere se e quando ci sarà la presentazione di Pane e Tempesta a Bologna.
Grazie, Ilaria
ilaria
e-mail: anacletois@hotmail.com


Venerdì, 23 Ottobre 2009 — ore 17:55
"La morte del Bar Sport"... caspita, Lupo, siamo ai titoli di coda?
"Cose che succedono ai vivi", diceva mio padre. Comunque è stato un bel film.
Quasibaol
e-mail: quasibaol@katamail.com


Venerdì, 23 Ottobre 2009 — ore 13:45
Salve,innanzitutto complimenti!
Le scrivo perchè volevo chiederle se mi può dire cosa signfica la figura della bambina di polvere in margherita dolcevita.
La ringrazio per la sua disponiilità
Alessandro
e-mail: alessandro.verzani@alice.it


Lunedì, 19 Ottobre 2009 — ore 20:36
Bari, libreria Laterza. - Sedici euro,grazie. Ma ... questo libro è nuovo?
non l’avevi notato!
-Si,se non l’avessi notato io Le avrei consigliato di consigliarmelo.

Un abbraccio

valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Lunedì, 19 Ottobre 2009 — ore 12:02
Ho già finito di leggere "Pane e tempesta"...che dire?non ci sono parole, solo risate e lacrime. Grazie!
Sonia B


Giovedì, 15 Ottobre 2009 — ore 12:57
sono tornato adesso dalla libreria dove ho comprato il tuo nuovo capolavoro!!!non vedo l’ora d cominciare a leggerlo!!!!per me sei davvero un mito!!!un esempio!!!sono cresciuto con i tuoi libri...continua così non smettere mai di scivere!!!!non vedo l’ora di poterti incontrare a Milano il 10 novembre finalmente!!!!
ti auguro il meglio!!!un saluto!!!
(comunque sappi che anche io mi sento molto lupo!!forse è anche per questo che ti stimo molto e mi piacciono le tue opere...)
Oscar
e-mail: oskar87@hotmail.it


Mercoledì, 14 Ottobre 2009 — ore 12:02
Ciao Stefano! Non ti do del Lei nè del Voi e non ti chiamo Signor per il semplice fatto che per me sei un amico. E da tanto tempo! Ti leggo da quando avevo 14 anni e la prima volta di nascosto in classe, mentre tutti gli altri leggevano qualcos’altro con il prof. Mi misi a ridere fortissimo...e ovviamente fui beccata. Sono passati 10 anni e non smetto di rileggerti senza stancarmi. Sei semplicemente un genio!
Grazie.

Gabriella da Bari.


Martedì, 6 Ottobre 2009 — ore 21:33

così unico e così solo : valeva la pena ,lupo ?
per me lettore sì, ma per te ?
friend piano player


Mercoledì, 30 Settembre 2009 — ore 16:05
State certo signor Benni, che comprerò il Vostro libro il giorno stesso dell’uscita. Brown & co non verranno presi nemmeno in considerazione.
Non vedo l’ora di leggerlo, la storia mi sembra promettente. Del resto, Voi siete una garanzia.
Saluti, un vostro affezionatissimo lettore. Antonio.
Antonio
e-mail: izzantonio@gmail.com


Giovedì, 24 Settembre 2009 — ore 12:54
Vogliono candidare il "di gran lunga miglior Presidente del Consiglio degli ultimi 150 anni" al premio Nobel per la Pace 2010...
Credevo fosse uno scherzo, poi sono andato sul sito: silvioperilnobel.it...
e non sapevo se piangere o ridere!

A proposito, Lupo, quand’è che riceverai il Nobel per la Letteratura?

Un saluto lupesco a tutti,
il Fra’

Francesco Tettamanti
e-mail: francesco.tettamanti@libero.it


Mercoledì, 23 Settembre 2009 — ore 03:43
Vorrei sapere se ci sono due traduzioni inglesi dello stesso romanzo di Benni. Voglio fare un lavoro comparativo di un’opera di Benni.
Fatemi sapere, per favore.


Rosanna.


Martedì, 22 Settembre 2009 — ore 22:31
poi si spara
zorro


Lunedì, 14 Settembre 2009 — ore 17:14
Timeo Vodafone et dona ferentes...
Nicholas


Lunedì, 14 Settembre 2009 — ore 17:08
Non vedo l’ora che esca il nuovo libro... in carenza sto rileggendo "Elianto" (che tra l’altro è il mio libro preferito), per l’ennesima volta! ma è sempre come la prima...
Spero comunque che il nuovo libro sia un romanzo.
saluti a tutti, Ilaria
ilaria
e-mail: anacletois@hotmail.com


Domenica, 13 Settembre 2009 — ore 14:06
Aspetto con eccessiva eccitazione il nuovo libro, nel frattempo diffondo la notizia...

Ti aspetto e ti aspettiamo,

Daniela.

P.S.
Secondo me per promuovere il libro dovresti fare un salto a Napoli.

(Se interessa a qualcuno insistete!!)

Daniela
e-mail: saltatempo_hotmail.it


Lunedì, 7 Settembre 2009 — ore 03:17
Salve Sig. Benni,
mi chiamo Stefano anch’io, sono un ragazzo di Palermo. Ho letto parecchi Suoi libri e quindi immagino cosa pensi dell’attuale situazione italiana (mi riferisco all’aspetto politico-sociale). Volevo invece chiederLe cosa pensasse del movimento, se così lo si può chiamare, che si sta diffondendo ed espandendo in ogni città e che è nato un pò con il blog di Beppe Grillo.
Stefano
e-mail: stefano.coco@aol.it


Giovedì, 3 Settembre 2009 — ore 17:17
ho appena finito di leggere (di divorare) "saltatempo".
grazie. mi ha emozionato, divertito, commosso come non mi capitava da parecchio. almeno per un po’ sono tornata ad essere una creatura del bosco...
a.


Mercoledì, 26 Agosto 2009 — ore 23:54
in calce alla bacheca (quasi...) trovavisi tale entusiasmante messaggio:


Martedì, 24 Marzo 2009 — ore 18:31
http://www.radio.rai.it/radio2/vascodegama/#

..intanto grazie per l’informazione. Non ho l’abitudine di ascoltare
la radio, ma il caro internet qualche volta sfodera i suoi pregi.
Ho scritto su google "22 marzo 2009 radiorai stefano benni"
e un sito che ho trovato è questo
http://www.radio.rai.it/radio2/vascodegama/#
Ora non ho la possibilità di ascoltare la puntata..ma spero che sia il link giusto. ancora grazie. forza lupo, w il luisona day


ed ora ritornando in me chiedo alla signora bacheca ove sia possibile recuperare (eventualmente piuttosto che no) il podcast.

Ringrazio per eventual riscontro e abbracci ai fiammorgalli riparati da nonni in tagliando
marco


Giovedì, 13 Agosto 2009 — ore 22:22
per favore, sitisti del lupo. aderite alla nostra proposta di proibire a Morgan di cantare Fabrizio de Andrè , per caso l’ho sentito , è orribile, ridicolo, falso.
E se proibire non è parola che ci piace, almeno fatelo sapere in giro.
Lupo, tu che ne pensi ?

Paola e Lino indignati


Giovedì, 13 Agosto 2009 — ore 09:14
ciao lupo. ti scrissi tempo fa e ti scrivo ora, dall’altro emisfero.
nella piccola valigia concessa l’unico lbro che ho messo e’ stato saltatempo. forse non e’ stata una scelta felice perche’ ora che l’ho riletto -ogni volta come la prima- mi sento triste e voglio tornare in italia, poi vedo la cronaca di Travaglio e mi sento ancora piu’ triste e non voglio tornare. non ho piu’ un posto dove mi sento a casa, solo ricordi e un tuo libro. li pubblicano anche in australia? una giovane lettrice triste come una vecchia triste.
paola
e-mail: paolinatamma@yahoo.it


Mercoledì, 12 Agosto 2009 — ore 19:21
hai preso la mia solitudine e ne hai fatto anni di allegria. Tanti auguri Lupo
valentina
e-mail: pinna.nobilis@libero.it


Lunedì, 10 Agosto 2009 — ore 13:40
Ciao Ory,
Sono sicura che c’e’ una traduzione in inglese di Terra! La tradutrice si chiama Annapaola Cancogni e l’editore e’ Pantheon.

Sto cercando due versioni diverse dello stesso romanzo di Benni.


Rosanna


Domenica, 9 Agosto 2009 — ore 19:05
Hai scritto altri libri per bambini oltre Miss Galassia ? Alle mie piccole è piaciuto tantissimo.
Se non hai altri tuoi titoli, ti prego di metterti subito al lavoro !!!


Grazie e ciao
Marco
marco de santis
e-mail: marcodesantis66@virgilio.it


Venerdì, 7 Agosto 2009 — ore 22:29
ciao a tutti! vorrei sapere se è stato tradotto in inglese "terra!" perchè vorrei regalarlo ad un mio amico australiano. grazie ed attendo speranzosa una risposta positiva :)
ory
e-mail: orianaba@interfree.it


Giovedì, 6 Agosto 2009 — ore 13:24
Ciao a tutti,
Vorrei sapere se ci sono due diverse traduzioni (in inglese)di un romanzo di Stefano Benni. (Penso di aver letto che ci sono due versioni di Terra! se non mi sbaglio.) Voglio fare un lavoro comparativo per i miei studi.

Grazie.
Rosanna.


Giovedì, 6 Agosto 2009 — ore 12:05
Benvenuto Caro Elianto!
Benvenuto tra di noi!
La tua mamma ed il tuo babbo
sono gia’ i nostri eroi.
Bentrovato Caro Elianto
Benvenuto sulla Terra
che tua vita non sia pianto,
ma sia gioia e non sia guerra.
Scusa tanto per ’sto mondo
che ti trovi tra le mani
va gia’ ben che e’ ancora tondo
e se dura fino a domani.
Viva Elianto! Viva Elianto!
Su di te dobbiam contare
Per te invece, e non e’ un vanto,
saran gatte da pelare.
Su di noi tu non ci conti,
sol sul babbo e sulla mamma
che al di fuori di quei due
tutto il resto intorno e’ un dramma.
Viva Elianto! Che bel nome!
ma non sai! non l’hai ancor visto
che seguendo il grande Benni
ti potevano chiamare
pure Ermete Trismegisto.
Ciao Elianto e fai Buon Viaggio
sii testardo come un mulo!
Se ci incontri per la strada
dacci sol gran calci in culo.
Ce li siamo meritati
per lo scempio ch’abbiam fatto
che ’sta Terra, Casa Tua!
sembra l’opera di un matto.











morriso


Mercoledì, 5 Agosto 2009 — ore 23:13
Ciao a tutti! Ho trovato un testo parecchio tempo fa, e lo davano come di Stefano Benni, ma non saprei dire se è effettivamente suo... Potete aiutarmi? Ho letto una decina di libri del Lupo, ma non saprei assolutamente collocarlo, né autenticarlo :)
Il testo si chiama "Silentium Cosmico", e potete leggerlo qui:http://lavitaaltrove.forumcommunity.net/?t=29668653
Fatemi sapere, grazie mille!

LLn
e-mail: ellen_bu@mail.ru


Mercoledì, 29 Luglio 2009 — ore 21:29
concordo, elianto è un nome bellissimo.
il mio messaggio è per i sitisti a cui piace leggere: cerco qualcuno che commenti (perfino in modo spietato) i miei racconti, o meglio raccorti, visto che si tratta di storie molto brevi.
chiunque abbia voglia, può farlo con una mail:)
http://blogs.myspace.com/index.cfm?fuseaction=blog.ListAll
Alessandra
e-mail: eliantodibrema@tiscali.it


Martedì, 28 Luglio 2009 — ore 21:23
benvenuto ad elianto, nome bellissimo sia per un maschietto che per una femminuccia, non trovate?
monia
e-mail: celeberrima@live.it


Domenica, 26 Luglio 2009 — ore 17:01
Ciao Stefano
da venti minuti ho cominciato "La Grammatica di Dio".
Di domanda avrei da portene tante e non mi bastano né cinque nè dieci righe. Se ne hai voglia leggi il posto che ho scritto su questa nuova avventura degli occhi e del cuore su http://lettereitaliane.ilcannocchiale.it/, il mio blog.
Grazie e a presto.
Maria Natalia
Maria Natalia Iiriti
e-mail: moramalia@libero.it


Martedì, 21 Luglio 2009 — ore 17:28
Comunicazione importante: Ieri 20-7-09 è nato ELIANTO. Penso che la notizia ti faccia piacere.
Marco Eggenter
e-mail: marco.eggenter@hotmail.it


Martedì, 21 Luglio 2009 — ore 08:18
Mamma mia che sinistra allo sbando... e se si candidasse il nostro Benni alla segreteria del PD? Dai scherzo... lo so che non lo farebbero candidare ... troverebbero nello statuto che lupi, fautori di pallastrada e costruttori di neologismi non possono giudare il PARTITO!
Come era il titolo del film di Massimo Troisi e Benigni? Ah si: Non ci resta che piangere!
stefano


Mercoledì, 8 Luglio 2009 — ore 16:51
Ciao Lupo, quand’è che avremo il piacere di leggere qualcosa di nuovo? E’ brutto avere già letto tutti i tuoi libri.. nell’attesa credo che rileggerò i miei preferiti.. grazie per le emozioni che mi hai sempre regalato.
Lady of Flowers
e-mail: lady_of_flowers_@hotmail.com


Martedì, 7 Luglio 2009 — ore 12:10
Buongiorno Signor Benni,
Sto preparando un progetto "Catharsis tramite il racconto. Paragone tra Il castello dei destini incrociati di Calvino e Il bar sotto il mare di Benni" per la cattedra di Lingua e Lett. Italiana dell’Università di Bucarest che festeggia il centenario. Volevo chiederLe se Lei vede il racconto come una cerimonia di purificazione da una contaminazione? E se sì di che tipo di contaminazione si tratta? Poi perchè ha scelto di ubicare il bar sotto il mare e personaggi così diversi tra loro e bizzari? E i personaggi di "Autogrill horror" muoiono prima di entrare nell’autogrill, nell’incidente, vero?
La ringrazio signor Benni.
Rimango in attesa di una Sua gentile risposta.
Mihaela
e-mail: mihaelageornoiu@yahoo.com


Mercoledì, 1 Luglio 2009 — ore 00:20
Ciao Benni sono Marino, ti scrivo dopo tantissimo tempo perche stasera mentre chattavo su cipollina con una ragazza e gli raccontavo cio’ che ho fatto in passato ho fatto il tuo nome e gli ho chiesto se ti conosceva, lei mi ha detto di no e ha chiesto che libri avevi scritto,siccome mi ricordavo solo di Elianto , ho cercato su google e sono capitato nel tuo sito, io sono Brot caolilla aldamora , ti ricordi di me? avete poi fatto le gigantografie da mettere nelle librerie della Feltrinelli? e l’idea del Film? non se ne è fatto piu’ nulla?
Marino
e-mail: sonoslow@libero.it


 Per leggere i messaggi inviati prima dell’1 Luglio 2009, clicca qui...